La fabbrica fantasma – Viaggio nel mondo della contraffazione

Titolo: La fabbrica fantasma
Autore: Paolo Butturini e Giuseppe Cesaro
Collana: Conoscere
Anno edizione: 2020
Pagine: 132
EAN:9788899706883
acquista

 

In questo momento storico c’è un bisogno assoluto di verità, dobbiamo uscire vincenti e migliori da un cumulo di macerie economiche, culturali, morali. Così come nel dopoguerra il Paese ritrovò la propria identità nello sforzo di ricostruire non soltanto le case, gli ospedali, le fabbriche, ma anche un’umanità diversa, più solidale. (Mimmo Calopresti)

Che male c’è a comprare una borsa o un bel paio di scarpe in uno dei tanti mercati a cielo aperto che affollano le nostre città? Il prezzo è conveniente, e la copia di firme importanti della moda assomiglia incredibilmente all’originale. Eppure la fregatura è lì, sotto i nostri occhi, e riguarda la qualità del prodotto stesso, il danno economico che subiscono gli artigiani e le imprese, lo sfruttamento che c’è dietro alla contraffazione e i guadagni su cui speculano le mafie di mezzo mondo. Sì, comprare un prodotto contraffatto è un’azione con conseguenze pesanti anche se spesso non ce ne rendiamo conto. Questo secondo quaderno dell’Associazione “A mano disarmata”, organizzatrice del “Forum dell’informazione contro le mafie”, racconta con dovizia di particolari, sia dal punto di vista investigativo che legale, che cos’è la contraffazione, quali sono i prodotti e i canali di vendita preferiti dalle mafie, com’è cambiato nel tempo questo mercato grazie alle nuove tecnologie. La fabbrica fantasma è un viaggio nel mondo della contraffazione, che racconta – anche con l’ausilio di immagini tratte da azioni sul campo della Guardia di Finanza – il sistema messo in piedi dalle associazioni malavitose e il grande lavoro che ogni giorno fanno le forze di polizia per contrastare questo fenomeno e sensibilizzare i consumatori.

Paolo Butturini, nato a Milano, è giornalista professionista. Ha scritto per quotidiani (Il Gazzettino, Paese Sera, Il Corriere della Sera, La Gazzetta dello Sport), periodici (Onda Tv, Epoca, Sport Magazine) e riviste (Bianco e nero e altre). Si è occupato di cronaca nera e giudiziaria, spettacolo, sport e politica. Alla storia professionale ha affiancato l’impegno sindacale ricoprendo il ruolo di Segretario dell’Associazione Stampa Romana e quello di Vicesegretario della Federazione Nazionale della Stampa. Nel 2019 ha esordito come narratore con Ho ballato di tutto (Gruppo Albatros Il Filo). Insieme a un gruppo di professionisti ha fondato l’Associazione A mano disarmata (Forum Internazionale e multimediale dell’informazione contro le mafie).

Giuseppe Cesaro (Sestri Levante, 12 marzo 1961) ha cominciato a scrivere professionalmente alla fine degli anni ‘80. Giornalista, scrittore, curatore, editor e ghostwriter, si occupa di musica, politica, società, mobilità, narrativa, saggistica. Ha pubblicato articoli, racconti, romanzi brevi, graphic novel e collaborato alla realizzazione di romanzi, mémoire, saggi, biografie e sceneggiature per alcuni tra i più importanti editori nazionali (Bompiani, Mondadori, Skira, La Nave di Teseo). Dal 1998 è Consulente artistico e ai testi di Claudio Baglioni. Lo scorso anno ha pubblicato Indifesa (La Nave di Teseo) il primo romanzo che porta la sua firma.

 

Articolo su Ansa.it

Video presentazione su YouTube