La casa della domenica

Titolo: La casa della domenica
Autore: Maddalena Della Valle
Collana: Neon
Anno edizione: 2021
Pagine: 206
EAN:9788899706968
acquista

 

PRESE DALL’ODIO E DALLA FRENESIA DI FERIRSI A VICENDA, LE FAMIGLIE HANNO SMARRITO IL TEMPO PER RIEMPIRE DI VITA VERA I LORO GIORNI. HANNO AMMASSATO PIETRE SU PIETRE E PAROLE PER UCCIDERE, HANNO FOMENTATO L’ODIO, HANNO COSTRUITO MURI E CONFINI.
GENERAZIONI DI AFFETTO SONO ANDATE VIA PER SEMPRE E NON SIAMO PIÙ CAPACI DI GUARDARCI. ABBIAMO SMARRITO IL TEMPO DI UN ABBRACCIO; SIAMO CIECHI, VOLTI CHE NON HANNO SGUARDI, VIVIAMO COME AUTOMI NELLA NOSTRA ASSOLUTA INDIFFERENZA, MASCHERATI DA ESSERI UMANI DISPERSI E SOLI.
MA IO VOGLIO TORNARE INDIETRO E SPALANCARE I MIEI OCCHI.

Mila è una bambina dolcissima, ma anche tormentata e sola. Da quando i suoi genitori si sono separati, scaricando su di lei la loro faida senza fine, è stata travolta da un effetto a valanga di sensi di colpa, che ha destabilizzato la sua infanzia. Nella casa della domenica, dove il padre vive insieme alla sorella e dove lei è costretta ad andare ogni settimana, conosce l’umiliazione di non sentirsi amata; per sette lunghi anni sente su di sé solamente collera, disprezzo ed estraneità, chiudendosi sempre di più in un mutismo solitario. Circondata da adulti privi di tenerezze nei suoi confronti, inizia a rifugiarsi nel suo mondo ricco di colori e sfumature, circondandosi dei personaggi delle sue favole preferite, che le aprono una porta verso una vita in cui il lieto fine è ancora possibile. Le storie la curano, la prendono per mano… e così, diventata adulta, si affida al potere terapeutico della parola scritta per raccontare il suo vissuto senza provare eccessivo dolore; in questo delicato viaggio dell’anima, può accarezzare la fragile bambina che è stata, e promettere alla donna che è diventata che non smetterà mai di sognare.

 

Maddalena Della Valle è nata nel 1951 e vive a Cancello ed Arnone (CE). Dopo aver conseguito la laurea in Materie Letterarie presso l’Istituto Universitario Pareggiato “Suor Orsola Benincasa” di Napoli, ha sempre insegnato, fino al pensionamento, svolgendo per circa vent’anni l’incarico di vicepreside presso l’Istituto Comprensivo Statale “Ugo Foscolo” di Cancello ed Arnone. Appassionata di letteratura e di narrativa classica, contemporanea, italiana e straniera, ama raccontare storie, scrivere, comporre versi. Nel 2018 ha pubblicato la Silloge Poetica Ancora viva, edita dalla Mediterraneo Editrice. Nel 2020 si è classificata al secondo posto del Premio Domus Artis Mater e ha ricevuto la menzione di merito in due diverse rassegne: al Premio Internazionale Maria Cumani Quasimodo con la poesia Il sapore della pioggia, e al Concorso Internazionale La Panchina Dei Versi con la poesia Io canto.